Pubblicato il Lascia un commento

Cataflam

Che cos’è Cataflam e a cosa serve?

Cataflam è un farmaco antinfiammatorio, con proprietà analgesiche (diminuzione del dolore) e utile anche per il trattamento della mobilità limitata, causata da diversi fattori.

  • Nomi commerciali: Cataflam / Cataflam Juniors / Cataflam Pediatric / Cataflam Emulgel / Cataflam Dispersible
  • Nome generico: Diclofenac
  • Presentazioni e via di somministrazione: Compresse, sospensione e gel per somministrazione orale e topica.
  • Il suo uso più frequente è quello di: Curare dolori e infiammazioni.

Più specificamente, questo farmaco è molto utile per:

  • Articolazioni: dolore, arrossamento, infiammazione e rigidità delle articolazioni a causa di danni ai legamenti e tendini, così come le diverse condizioni prodotte da artrite.
  • Lenitivo muscolare e dolore vertebrale: dolori colonnari come mal di schiena e lombalgia, così come dolori al collo come torcicollo e cervicalgia.
  • Trattamento dei tessuti infiammati: dolore da lesioni causate da urti, distorsioni e lacrime di tessuti.
  • Lenitivo emicrania dolori e infiammazioni dell’orecchio, naso e gola.

Questo medicinale è prodotto in diverse presentazioni, tutte con il solo principio attivo Diclofenac:

  1. Cataflam Dispersible: compresse per il trattamento di dolori alla colonna vertebrale, reumatismi, emicranie e infiammazioni.
  2. Cataflam Pediatrico: sospensione per trattare le infiammazioni dell’orecchio, del naso e della gola nei bambini piccoli.
  3. Juniors: compresse per il trattamento di dolori della colonna vertebrale, emicranie e infiammazioni nei giovani.
  4. Cataflam: sospensione a goccia per la cura delle infiammazioni dell’orecchio, del naso e della gola.
  5. Cataflam Emulgel: gel per il trattamento delle infiammazioni muscolari e legamentose.

L’azione del Diclofenac ha effetti antinfiammatori e analgesici, essendo che agisce in diversi stadi del processo infiammatorio inibendo le sostanze che peggiorano l’affettazione e aggravano i sintomi.

Il trattamento con uno qualsiasi dei medicinali contenenti Diclofenac deve essere accompagnato da riposo e terapia fisica quando si tratta di alleviare il dolore acuto. Per quanto riguarda l’efficacia di questa sostanza, è importante dire che sebbene generi effetti di sollievo immediati, il farmaco deve essere assunto con cautela in quanto può produrre gravi effetti collaterali.

Presentazioni e forme di somministrazione

Questo farmaco è prodotto da Novartis e Siegfried, secondo diverse presentazioni:

  • Compresse: scatola da 12 compresse di Diclofenac 46,5 mg
  • Sospensione Pediatrica: scatola con flacone da 120 ml di Diclofenac 1,80 mg/ml.
  • Sospensione: Scatola con flacone da 20 ml di Diclofenac 15 mg / ml.
  • Compresse Juniors: Scatola con 20 compresse di Diclofenac 25 mg.
  • Gel: Scatola con tubo da 60 g di Diclofenac 1 g.

Richiede una prescrizione.

Dose di Cataflam Età consigliata

Presentazione 0 a 12 anni Adulti due volte al giorno
Cataflam Compresse Dispersible No 1 3
Sospensione Cataflam Pediatrica 5-15 ml No 2-3
Sospensione Cataflam 0.5-2 mg/kg/giorno 2 2-3
Cataflam Compresse Junior No 1-2 3
Gel Cataflam Emulgel No da 2 a 4 g (dimensione di una noce) 2-3

*Uso e la dose deve essere prescritto da un medico*

Come suggerimenti, in caso di sospensione di Cataflam deve essere agitato per almeno 1 min la bottiglia con il medicinale. Per le compresse dispersibili di Cataflam, devono essere precedentemente sciolte in un bicchiere d’acqua. Mentre, per il consumo di compresse di Cataflam Juniors, è consigliabile prenderle prima dei pasti e con abbondante acqua, senza dividerle o masticarle.

Controindicazioni e avvertenze

  • Generale: Non deve essere somministrato da pazienti che hanno una storia di sanguinamento gastrointestinale o ulcere. È anche controindicato per le persone con insufficienza cardiaca, renale o epatica.
  • Allergie o ipersensibilità: non deve essere assunto in caso di ipersensibilità al Diclofenac.
  • Miscela alcolica: il consumo di alcol non deve essere miscelato con il consumo di Diclofenac.
  • Miscelazione con altri medicinali: L’azione del Diclofenac ha numerose interazioni quando combinato con altri medicinali. Ad esempio, non deve essere somministrato contemporaneamente a anticoagulanti, aspirina, penicilline, farmaci che agiscono sul sistema nervoso centrale o farmaci usati per controllare la pressione sanguigna. Inoltre, non dovrebbe mai essere combinato con il consumo di altri farmaci antinfiammatori.

Supporto di Cataflam in Gravidanza e Allattamento

GRAVIDANZA

ALTO RISCHIO

TOP

l’ALLATTAMENTO al seno

BASSO RISCHIO

BASSO

  • Cataflam è incompatibile con la gravidanza, perché il diclofenac è considerato ad alto rischio in gravidanza secondo le informazioni fornite dalla FDA. Se il suo uso è essenziale, dovrebbe sempre essere prescritto da un medico e accompagnato da follow-up perché i possibili rischi variano in base al mese e alle condizioni specifiche di ogni gravidanza.
  • Cataflam può essere somministrato durante l’allattamento perché il diclofenac viene escreto nel latte materno attraverso quantità non significative che non influenzano negativamente il bambino, secondo e-lactancia.org.

Effetti indesiderati

Gli effetti indesiderati comuni includono nausea, vomito, diarrea, vertigini, cefalea e capogiri (1 persona su 10); effetti indesiderati meno comuni includono ansia, allucinazioni, depressione, perdita del cuoio capelluto in qualsiasi area ed eruzioni cutanee (1 persona su 100).

  • Sistema gastrointestinale: diarrea, nausea, vomito, tra gli altri sintomi di irritazione, oltre al sangue occulto nelle feci e ulcera gastrointestinale.
  • Pelle: eruzioni cutanee, ipersensibilità, arrossamento, prurito e caduta del cuoio capelluto in qualsiasi area (alopecia).
  • Disturbi psichiatrici: psicosi e allucinazioni, stati di ansia e depressione.
  • Sistema nervoso: mal di testa, stanchezza e sonnolenza.
  • Disturbi cardiaci: insufficienza cardiaca e palpitazioni.
  • Sistema cardiovascolare: ipertensione, insufficienza cardiaca e ischemia al cuore.
  • Tratto urinario e genitale: danno renale, infiammazione dei tessuti renali.
  • Sistema respiratorio: asma e polmonite.

* Indipendentemente da quanto sopra, ci sono rischi se Cataflam viene assunto senza controllo medico. Informare il medico di eventuali sintomi dopo l’inizio del trattamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.