Pubblicato il Lascia un commento

Come far superare ai bambini la paura di nuotare

Il nuoto è molte cose per molte persone diverse. Per alcuni, è un passatempo rilassante e un modo per rinfrescarsi durante i mesi estivi. Per gli altri, è una forma regolare di esercizio o anche uno sport competitivo. Ma ci sono quelli che vedono il nuoto è una fonte di grande paura e ansia. Se il bambino ha paura dell’acqua, è importante che imparino a superare questo in modo che possano imparare l’abilità vitale del nuoto. Continua a leggere per imparare come si può aiutare il bambino a superare la loro paura dell’acqua.

Inizia presto

Prima introdurrai tuo figlio in acqua, più facile sarà per entrambi. Molti genitori iscrivono i loro figli a corsi di nuoto per bambini quando hanno solo pochi mesi. Non solo questo può aiutare i bambini a imparare a salvarsi in caso di caduta in acqua incustodita, ma renderà anche meno probabile che avranno paura dell’acqua quando saranno più grandi.

Naturalmente, se il bambino teme già l’acqua, questa probabilmente non è un’opzione. Tuttavia, dovresti comunque iniziare a introdurli in acqua il prima possibile. Mentre si può essere tentati di aspettare e sperare che il bambino sarà troppo grande questa paura nel corso del tempo, questo non è probabile; essere esposti all’acqua e imparare che non è qualcosa che deve essere temuto è il modo migliore per gestirlo.

Comprendi le loro paure

Mentre devi incoraggiare tuo figlio a confrontarsi con le loro paure, non dovresti sminuirle o sminuirle per aver paura. Alcuni adulti pensano di poter vergognare un bambino di aver paura di qualcosa come il nuoto, ma questo non è un approccio sano. Piuttosto, dovresti prenderti il tempo di ascoltare e capire la paura di tuo figlio.

Spesso, la paura di nuotare non riguarda nemmeno l’acqua stessa. I bambini possono non gradire il nuoto perché il cloro o l’acqua salata irritano i loro occhi. Possono anche avere paura che ci sia qualcosa sotto l’acqua. Cercare di ottenere il vostro bambino a spiegare che cosa si tratta di nuoto che li spaventa.

Se è difficile convincerli a discuterne, fai attenzione a quali corpi d’acqua sembrano spaventarli di più. La paura di nuotare in corpi d’acqua naturali, ma non in piscine, può indicare la paura di qualcosa sotto l’acqua. D’altra parte, un bambino che non ha problemi a nuotare in un lago, ma si rifiuta di nuotare in una piscina può avere paura del cloro danneggiare i loro occhi.

Una volta compreso le paure esatte di tuo figlio in relazione al nuoto, più sarai preparato ad affrontarle.

Prendere passi lenti

Per dirla senza mezzi termini, costringendo il bambino in acqua o ingannarli a nuotare prima che siano pronti è un ottimo modo per aumentare le loro paure e diminuire la loro fiducia in voi come loro genitore. Ti prego, non farlo. Invece, prendere passi lenti. Porta il tuo bambino in piscina e permetti loro di osservare senza avvicinarsi all’acqua. La prossima volta che vai, incoraggiali a sederti accanto a te sul bordo della piscina. Entra in te stesso e gioca a prendere con alcuni giocattoli da piscina mentre il tuo bambino rimane sul bordo della piscina; mostra loro che essere in piscina può essere divertente, ma che non devono entrare se preferiscono non farlo.

Progredendo in questi piccoli modi, alla fine sarai in grado di aiutare il tuo bambino ad entrare nell’acqua liberamente e senza paura. Se questo processo sembra qualcosa con cui vorresti un aiuto professionale, considera di iscrivere tuo figlio a lezioni di nuoto per bambini o bambini a Los Angeles presso SwimRight Academy. I nostri istruttori esperti lavoreranno con il vostro bambino per aiutarli a superare la loro paura di nuotare in modo che possano imparare a divertirsi in acqua!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.