Pubblicato il Lascia un commento

l’America ha Bisogno Di Succhiare E Rendere Giorni di Scuola Più lunghi

Cambridge School of Weston, Studenti, Aula YouTube/WeAreCSW

Se si spendono più tempo su qualcosa, il risultato di solito è meglio.

Eppure per qualche motivo l’America non lo applica all’istruzione. Un nuovo documento di lavoro del National Bureau of Economic Research (NBER) rileva che non solo più tempo a scuola porta a risultati più alti degli studenti su test standardizzati a livello internazionale, ma che qualsiasi rendimento decrescente da parte degli studenti che si stancano o prestano meno attenzione è molto graduale.

Lo studente americano medio va a scuola per circa sei ore e mezza al giorno per 180 giorni all’anno, o circa 1.170 ore. Di solito, un buon pezzo di quel giorno non viene nemmeno speso in classe. Le scuole KIPP Academy, un tipo di scuola charter pubblica, hanno una media di circa 1.700 ore all’anno e hanno studenti che superano significativamente le loro controparti nelle scuole pubbliche standard.

Università dell’Illinois a Chicago Gli economisti Steven Rivkin e Jeffrey Schiman trovano che scuole migliori e un ambiente migliore in classe aumentano il beneficio del tempo supplementare. Quindi una scuola con insegnanti poveri e un cattivo ambiente non sono suscettibili di vedere molto di un guadagno e non sarà in grado di compensare con il tempo supplementare. Ma man mano che le scuole migliorano, il tempo extra diventa sempre più prezioso.

Potrebbe essere il momento di ripensare l’orario scolastico comunque. La ragione per cui abbiamo orari scolastici relativamente brevi e giorni limitati dell’anno è pura inerzia. La pausa estiva e la giornata da sei a sei ore e mezza è nata nel 19 ° secolo per ospitare agricoltori e famiglie urbane che volevano uscire dal caldo per l’estate in un’epoca prima dell’aria condizionata.

Le scuole pubbliche si stabilirono sul calendario attuale negli anni ‘ 60, e da allora è a malapena spostato. L’America è rimasta indietro rispetto ad altre nazioni in un’ampia varietà di statistiche sull’istruzione, ma non l’abbiamo cambiata.

Alcuni dei paesi più performanti al mondo in materia di istruzione, in particolare Giappone e Corea del Sud, in media oltre 200 giorni all’anno a scuola, con giorni più lunghi, e con molti studenti che continuano gli studi dopo la giornata normale è finita.

Non sono solo i giorni brevi, ma una vacanza estiva particolarmente lunga che può trattenere gli studenti americani.

Fortunatamente, circa 520.000 studenti negli Stati Uniti frequentano già le scuole con ore prolungate. Quelli che non sono a bordo devono dare un’occhiata a questo grafico. I primi due grafici mostrano quanto l’aggiunta di più minuti di istruzione ogni settimana aumenta i punteggi degli studenti per grado (a sinistra) e nei singoli soggetti (a destra). Il fondo due grafici mostrano l’effetto dell’aggiunta di ulteriori classi in una settimana:

Screen shot 2013 09 30 presso 12.22.43 PM Steven G. Rivkin e Jeffrey C. Schiman

Il giorno più breve è stato progettato anche per un mondo in cui la gente viveva in due famiglie con genitore e il genitore rimasto a casa per prendersi cura dei figli a tempo pieno. Semplicemente non è più così, e il modo in cui abbiamo progettato la giornata scolastica per finire alle due o tre del pomeriggio mette molte persone, spesso donne, in svantaggio.

Qualcosa come un giorno di scuola da nove a cinque non solo darebbe agli studenti un’istruzione migliore, ma renderebbe più facile per i loro genitori lavorare e crescere i figli senza sacrificare il successo di entrambi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.