Pubblicato il Lascia un commento

Lega di stagno di rame

SEZIONE 1. IDENTIFICAZIONE

Nome di Prodotto: Rame, Lega di Stagno

il Numero del Prodotto: Tutte le leggi Americane Elementi di codici di prodotto, ad esempio CU-SN-01-P. 20SN , CU-SN-01-P. 15SN , CU-SN-01-P. 10SN , CU-SN-01-P. 06SN

CAS #: 158113-12-3

usi Pertinenti identificati della sostanza: Ricerca scientifica e sviluppo

Fornitore dettagli:
American Elementi
10884 Weyburn Ave.
Los Angeles, CA 90024
Tel: +1 310-208-0551
Fax: + 1 310-208-0351

Numero telefonico di emergenza:
Nazionale, America del Nord: + 1 800-424-9300
Internazionale: + 1 703-527-3887

SEZIONE 2. IDENTIFICAZIONE dei PERICOLI

2.1 Classificazione della sostanza o della miscela
Classificazione GHS in conformità con 29 CFR 1910 (OSHA HCS)
polvere Combustibile,
tossicità acquatica Acuta Categoria 1, H400

2.2 elementi dell’Etichetta GHS, tra cui consigli di prudenza
Pittogramma

Avvertenza attenzione
indicazioni di Pericolo(s)
Possono formare concentrazioni di polveri combustibili nell’aria
H400 Molto tossico per la vita acquatica.
Consigli di prudenza
P273 Evitare il rilascio nell ‘ ambiente.
P391 Raccogliere la fuoriuscita.
P501 Smaltire il contenuto / contenitore in un impianto di smaltimento dei rifiuti approvato.
2.3 Pericoli non altrimenti classificati (HNOC) o non coperti da GHS
Polveri combustibili

SEZIONE 3. COMPOSIZIONE/INFORMAZIONI SUGLI INGREDIENTI

SEZIONE 4. MISURE DI PRIMO SOCCORSO

4.1 Descrizione delle misure di primo soccorso
Consigli generali
Consultare un medico. Mostrare questa scheda di sicurezza al medico presente.
Se inalato
Se respirato, spostare la persona in aria fresca. Se non respira, fai la respirazione artificiale. Consultare un medico.
In caso di contatto con la pelle
Lavare con sapone e abbondante acqua. Consultare un medico.
In caso di contatto con gli occhi
Sciacquare gli occhi con acqua per precauzione.
In caso di ingestione
Non somministrare mai nulla per via orale a una persona incosciente. Sciacquare la bocca con acqua. Consultare un medico.
4.2 Principali sintomi ed effetti, sia acuti che ritardati
I principali sintomi ed effetti noti sono descritti nell ‘etichettatura (vedere paragrafo 2.2) e/o nel paragrafo 11
4.3 Indicazione dell’ eventuale necessità di consultare immediatamente un medico e di trattamenti speciali
Nessun dato disponibile

PARAGRAFO 5. MISURE ANTINCENDIO

5.1 Mezzi di estinzione
Mezzi di estinzione idonei
Utilizzare acqua nebulizzata, schiuma resistente all’alcool, sostanza chimica secca o anidride carbonica.
5.2 Pericoli speciali derivanti dalla sostanza o dalla miscela
Stagno/ossidi di stagno, ossidi di rame
5.3 Avvertenze per i vigili del fuoco
Se necessario, indossare un respiratore autonomo per la lotta contro gli incendi.
5.4 Ulteriori informazioni
Nessun dato disponibile

SEZIONE 6. MISURE IN CASO DI RILASCIO ACCIDENTALE

6.1 Precauzioni personali, dispositivi di protezione e procedure di emergenza
Evitare la formazione di polvere. Evitare di respirare vapori, nebbia o gas. Garantire un’adeguata ventilazione. Evacuare il personale in aree sicure.
Per la protezione individuale vedere paragrafo 8.
6.2 Precauzioni ambientali
Prevenire ulteriori perdite o fuoriuscite se sicuro di farlo. Non lasciare che il prodotto entri negli scarichi. Lo scarico nell’ambiente
deve essere evitato.
6.3 Metodi e materiali per il contenimento e la pulizia
Raccogliere e disporre lo smaltimento senza creare polvere. Spazzare e spalare. Conservare in contenitori idonei e chiusi per lo smaltimento.
6.4 Riferimento ad altre sezioni
Per lo smaltimento vedere paragrafo 13.

SEZIONE 7. MANIPOLAZIONE E STOCCAGGIO

7.1 Precauzioni per la manipolazione sicura
L’ulteriore lavorazione di materiali solidi può provocare la formazione di polveri combustibili. Il potenziale di formazione di polvere combustibile
deve essere preso in considerazione prima che si verifichi un’ulteriore lavorazione.
Fornire un’adeguata ventilazione di scarico nei punti in cui si forma polvere.
Per le precauzioni vedere paragrafo 2.2.
7.2 Condizioni per lo stoccaggio sicuro, comprese eventuali incompatibilità
Tenere il contenitore ben chiuso in un luogo asciutto e ben ventilato.
Conservare in luogo asciutto.
Classe di stoccaggio (TRGS 510): Solidi non combustibili
7.3 Usi finali specifici
Oltre agli usi menzionati nella sezione 1.2 non sono previsti altri usi specifici

SEZIONE 8. CONTROLLI DELL’ESPOSIZIONE / PROTEZIONE INDIVIDUALE

8.1 Parametri di controllo
Componenti con parametri di controllo del posto di lavoro
Componente CAS-No. Valore di controllo
parametri
Base
Rame 7440-50-8 TWA 1.000000
mg / m3
USA. ACGIH Valori limite di soglia
(TLV)
Osservazioni Irritazione
Gastrointestinale
febbre da fumi metallici
TWA 1.000000
mg/m3
USA. NIOSH raccomandato
Limiti di esposizione
TWA 1.000000
mg / m3
USA. Occupational Exposure Limits
(OSHA) – Table Z-1 Limits for Air
Contaminants
TWA 0.200000
mg/m3
USA. ACGIH Threshold Limit Values
(TLV)
Irritation
Gastrointestinal
metal fume fever
TWA 0.100000
mg/m3
USA. Occupational Exposure Limits
(OSHA) – Table Z-1 Limits for Air
Contaminants
TWA 1.000000
mg/m3
USA. ACGIH Threshold Limit Values
(TLV)
Irritation
Gastrointestinal
metal fume fever
TWA 0.200000
mg/m3
USA. ACGIH Threshold Limit Values
(TLV)
Irritation
Gastrointestinal
metal fume fever
TWA 1.000000
mg/m3
USA. NIOSH Recommended
Exposure Limits
TWA 1.000000
mg/m3
USA. NIOSH Recommended
Exposure Limits
TWA 1.000000
mg/m3
USA. NIOSH Recommended
Exposure Limits
TWA 1.000000
mg/m3
USA. Occupational Exposure Limits
(OSHA) – Table Z-1 Limits for Air
Contaminants
TWA 0.100000
mg/m3
USA. Occupational Exposure Limits
(OSHA) – Table Z-1 Limits for Air
Contaminants
TWA 1 mg/m3 USA. ACGIH Threshold Limit Values
(TLV)
Irritation
Gastrointestinal
metal fume fever
TWA 0.2 mg/m3 USA. ACGIH Threshold Limit Values
(TLV)
Irritation
Gastrointestinal
metal fume fever
TWA 1 mg/m3 USA. NIOSH Recommended
Exposure Limits
TWA 1 mg/m3 USA. NIOSH Recommended
Exposure Limits
TWA 1 mg/m3 USA. Occupational Exposure Limits
(OSHA) – Table Z-1 Limits for Air
Contaminants
TWA 0.1 mg/m3 USA. Occupational Exposure Limits
(OSHA) – Table Z-1 Limits for Air
Contaminants
Tin 7440-31-5 TWA 2.000000
mg/m3
USA. ACGIH Threshold Limit Values
(TLV)
Pneumoconiosis (or Stannosis)
TWA 2.000000
mg/m3
USA. NIOSH raccomandato
Limiti di esposizione
TWA 2.000000
mg / m3
USA. Limiti di esposizione professionale
(OSHA) – Tabella Z-1 Limiti per aria
Contaminanti
TWA 2 mg/m3 USA. Valori limite di soglia ACGIH
(TLV)
Pneumoconiosi (o stannosi)
TWA 2 mg/m3 USA. NIOSH raccomandato
Limiti di esposizione
TWA 2 mg / m3 USA. Limiti di esposizione professionale
(OSHA) – Tabella Z-1 Limiti per l’aria
Contaminanti
8.2 Controlli di esposizione
Controlli tecnici appropriati
Maneggiare in conformità con le buone pratiche di igiene e sicurezza industriale. Lavarsi le mani prima delle pause e alla fine della giornata lavorativa.
Dispositivi di protezione individuale
Protezione occhi/viso
Utilizzare dispositivi per la protezione degli occhi testati e approvati secondo norme governative appropriate come
NIOSH (USA) o EN 166(UE).
Protezione della pelle
Maneggiare con i guanti. I guanti devono essere ispezionati prima dell’uso. Utilizzare una corretta tecnica di rimozione del guanto (senza toccare la superficie esterna del guanto)per evitare il contatto con la pelle con questo prodotto. Smaltire i guanti contaminati dopo l’uso in conformità con le leggi applicabili e le buone pratiche di laboratorio. Lavare e asciugare le mani.
Protezione del corpo
Scegliere la protezione del corpo in relazione al tipo, alla concentrazione e alla quantità di sostanze pericolose e
al luogo di lavoro specifico., Il tipo di equipaggiamento protettivo deve essere selezionato in base alla concentrazione
e alla quantità della sostanza pericolosa sul posto di lavoro specifico.
Protezione respiratoria
La protezione respiratoria non è richiesta. Se si desidera una protezione dai livelli fastidiosi di polveri, utilizzare maschere antipolvere tipo
N95 (US) o tipo P1 (EN 143). Utilizzare respiratori e componenti testati e approvati secondo
standard governativi appropriati come NIOSH (USA) o CEN (UE).
Controllo dell’esposizione ambientale
Prevenire ulteriori perdite o fuoriuscite se sicuro di farlo. Non lasciare che il prodotto entri negli scarichi. Lo scarico nell’ambiente deve essere evitato.

SEZIONE 9. PROPRIETÀ FISICHE E CHIMICHE

9.1 Informazioni sulle proprietà fisiche e chimiche di base
a) Aspetto Forma: polvere
b) Odore Nessun dato disponibile
c) Soglia olfattiva Nessun dato disponibile
d) pH Nessun dato disponibile
e) punto di Fusione/congelamento
punto
Nessun dato disponibile
f) punto di ebollizione Iniziale e
intervallo di ebollizione
Nessun dato disponibile
g) punto di infiammabilità N/d
h) tasso di Evaporazione Nessun dato disponibile
i) Infiammabilità (solidi, gas) Possono formarsi polveri combustibili concentrazioni in aria
j) limite Superiore/inferiore
di infiammabilità o di
limiti di esplosività:
Nessun dato disponibile
k) pressione di Vapore Nessun dato disponibile
l) densità di Vapore Nessun dato disponibile
m) densità Relativa Nessun dato disponibile
n) solubilità in Acqua Nessun dato disponibile
o) coefficiente di ripartizione: nottanolo/
acqua
Nessun dato disponibile
p) Auto-accensione
temperatura
Nessun dato disponibile
d) la Decomposizione
temperatura
Nessun dato disponibile
r) Viscosità Nessun dato disponibile
s) proprietà Esplosive Nessun dato disponibile
t) Proprietà ossidanti Nessun dato disponibile
9.2 Altre informazioni sulla sicurezza
Nessun dato disponibile

SEZIONE 10. STABILITÀ E REATTIVITÀ

10.1 Reattività
Nessun dato disponibile
10.2 Stabilità chimica
Stabile nelle condizioni di conservazione raccomandate.
10.3 Possibilità di reazioni pericolose
Nessun dato disponibile
10.4 Condizioni da evitare
Nessun dato disponibile
10.5 materiali Incompatibili
basi Forti, agenti ossidanti Forti, acidi Forti, cloruri Acidi, composti di Zolfo, Alogeni
10.6 prodotti di decomposizione Pericolosi
Altri prodotti di decomposizione – Nessun dato disponibile
In caso di incendio: vedere sezione 5

SEZIONE 11. INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE

11.1 Informazioni sugli effetti tossicologici
tossicità Acuta
Nessun dato disponibile
Nessun dato disponibile
corrosione/irritazione della Pelle
Nessun dato disponibile
Gravi danni oculari/irritazione oculare
Nessun dato disponibile
sensibilizzazione Respiratoria o cutanea
Nessun dato disponibile
mutagenicità delle cellule Germinali
Nessun dato disponibile
Cancerogenicità
IARC: Nessun componente di questo prodotto presente a livelli maggiori o uguali allo 0.1% è identificato come
probabile, possibile o confermato cancerogeno per l’uomo dallo IARC.
NTP: Nessun componente di questo prodotto presente a livelli maggiori o uguali a 0.L ‘ 1% è identificato come cancerogeno
conosciuto o atteso da NTP.
OSHA: Nessun componente di questo prodotto presente a livelli superiori o uguali allo 0,1% è identificato come cancerogeno o potenziale cancerogeno dall’OSHA.
tossicità per la riproduzione
Nessun dato disponibile
Nessun dato disponibile
tossicità Specifica per organi bersaglio – esposizione singola
Nessun dato disponibile
tossicità Specifica per organi bersaglio – esposizione ripetuta
Nessun dato disponibile
pericolo in caso di Aspirazione
Nessun dato disponibile
Ulteriori Informazioni
RTECS: Non disponibile
starnuti, nausea, debolezza, sintomi di avvelenamento da rame sistemico possono includere: danno capillare, mal di testa, freddo
sudore, polso debole e danni ai reni e al fegato, eccitazione del sistema nervoso centrale seguita da depressione, ittero,
convulsioni, paralisi e coma. La morte può verificarsi per shock o insufficienza renale. L’avvelenamento cronico da rame è caratterizzato da cirrosi epatica, danni cerebrali e demielinizzazione, difetti renali e deposizione di rame nella cornea come esemplificato dagli esseri umani con la malattia di Wilson. È stato anche riportato che l’avvelenamento da rame ha portato ad anemia emolitica e
accelera l’arteriosclerosi.

SEZIONE 12. INFORMAZIONI ECOLOGICHE

12.1 tossicità Tossicità per i
Nessun dato disponibile
12.2 Persistenza e degradabilità
Nessun dato disponibile
12.3 potenziale di Bioaccumulo
Nessun dato disponibile
12.4 Mobilità nel suolo
Nessun dato disponibile
12.5 Risultati della valutazione PBT e vPvB valutazione
PBT/vPvB non disponibile in quanto valutazione della sicurezza chimica non richiesto/non condotte
12.6 Altri effetti avversi
Un pericolo ambientale non può essere escluso in caso di manipolazione o smaltimento non professionale.
Molto tossico per gli organismi acquatici .

SEZIONE 13. CONSIDERAZIONI SULLO SMALTIMENTO

13.1 Metodi di trattamento dei rifiuti
Il prodotto
Offre soluzioni in eccesso e non riciclabili a una società di smaltimento autorizzata.
Confezioni contaminate
Smaltire come prodotto non utilizzato.

SEZIONE 14. INFORMAZIONI SUL TRASPORTO

SEZIONE 15. INFORMAZIONI NORMATIVE

Componenti SARA 302
Nessun prodotto chimico contenuto in questo materiale è soggetto agli obblighi di segnalazione di SARA Titolo III, Sezione 302.
Componenti SARA 313
I seguenti componenti sono soggetti ai livelli di segnalazione stabiliti dal Titolo SARA III, Sezione 313:
Rame
CAS-No.
7440-50-8
Data di revisione
2007-07-01
Nessun pericolo SARA
Massachusetts Diritto di conoscere i componenti
Rame
CAS-No.
7440-50-8
Data di revisione
2007-07-01
Stagno 7440-31-5 1994-04-01
Pennsylvania Diritto di conoscere i componenti
Rame
CAS-No.
7440-50-8
Data di revisione
2007-07-01
Stagno 7440-31-5 1994-04-01
New Jersey Diritto di conoscere i componenti
Rame
CAS-No.
7440-50-8
Data di revisione
2007-07-01
Tin 7440-31-5 1994-04-01
California Prop. 65 Componenti
Questo prodotto non contiene sostanze chimiche note allo Stato della California per causare cancro, difetti alla nascita o qualsiasi altro
danno riproduttivo.

SEZIONE 16. ALTRE INFORMAZIONI

Scheda di dati di sicurezza secondo il Regolamento (CE) n.1907/2006 (REACH). Le informazioni di cui sopra si ritiene corretto, ma non pretende di essere all inclusive e devono essere utilizzati solo come guida. Le informazioni contenute in questo documento si basano sullo stato attuale delle nostre conoscenze ed è applicabile al prodotto per quanto riguarda le opportune precauzioni di sicurezza. Non rappresenta alcuna garanzia sulle proprietà del prodotto. American Elements non sarà ritenuta responsabile per eventuali danni derivanti dalla manipolazione o dal contatto con il prodotto di cui sopra. Per ulteriori termini e condizioni di vendita, consultare il retro della fattura o del documento di trasporto. DIRITTO D’AUTORE 1997-2018 ELEMENTI AMERICANI. CONCESSO IN LICENZA CONCESSO PER FARE COPIE CARTACEE ILLIMITATE SOLO PER USO INTERNO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.