Pubblicato il Lascia un commento

Revenge of the Sith s Rotten Tomatoes Audience Score Was Broken In 2010

C’è qualcosa di sbagliato nel punteggio Rotten Tomatoes per Star Wars Episode III: Revenge of the Sith. Il terzo film della trilogia prequel divisiva di George Lucas, Revenge of the Sith è ampiamente considerato come il migliore dei tre per come ha portato maturamente la saga cinematografica di allora-sei al termine. Tuttavia, se sei andato alla recensione popolare aggregata Rotten Tomatoes per vedere come il pubblico ha valutato il film, otterrai risultati distorti.

Allo stato attuale, Revenge of the Sith si trova su un punteggio di 79% Tomatometer e una valutazione degli utenti di 65%, contrassegnandolo come il più gradito della trilogia prequel dalla critica e dal pubblico. Tuttavia, mentre quella percentuale critica è stata piuttosto statica negli ultimi 14 anni, c’è qualcosa di serio con il suo punteggio di pubblico; quel 65% è calcolato dai voti degli utenti 33,682,429. In confronto, dal momento che le loro rispettive versioni, Star Wars: The Force Awakens ha 229.322 voti del pubblico e Star Wars: The Last Jedi solo 204.091. Box Office Mojo stima che Episodio III venduto 59,324,600 biglietti livello nazionale, il che significa che oltre il 50% del moviegoing pubblico ha votato su questo film, rispetto allo 0,3% dell’Ultimo Jedi.

per saperne di Più: Star Wars Prequel Rotten tomatoes Punteggi Sono Cambiate Molto nel Corso del Tempo

Scavare nel passato di Rotten tomatoes utilizzando la Wayback Machine, un sito web che memorizza le istantanee di internets passato, fornisce una soluzione. Nel 2010, il punteggio del pubblico di Revenge of the Sith era un sano 85%, un numero che stava girando dal rilascio cinque anni nel 2005. Poi, nel mese di ottobre 2010, quel numero abbattuto 21 punti a solo il 64%. In un primo momento, nulla sembrava fuori, con il sito citando questo numero è stato calcolato da 198.824 voti. Tuttavia, a maggio 2011, ha letto 32.050.182 voti per il film, un aumento di quasi 32 milioni. Questo numero balza fino a quasi il suo totale attuale di 1,5 milioni nell’ottobre 2012, quando il punteggio si è stabilizzato al 65%, che rimane fino ad oggi.

Tarkin, Palpatine, e Vader Sorvegliare Stella della Morte di Costruzione in Star Wars: la Vendetta dei Sith

Mentre la percentuale è scesa prima che l’afflusso massiccio di voti è apparso sul sito, si deve notare che il numero di voti Rotten tomatoes citato non è affatto cambiata fino a 32 milioni di aumento. C’è un ritardo simile presente nelle pagine passate sulla Wayback Machine, suggerendo che il punteggio e il numero di voti contati non vengono aggiornati con la stessa frequenza dal sito di origine.

Sembrerebbe quindi che il punteggio di Revenge of the Sith sia sceso solo dall ‘ 85% al 64% dopo un aumento di voti del 160.000%. Non è chiaro cosa sia successo qui, ma l’ovvio suggerimento sarebbe che i bot abbiano spammato la pagina per abbattere il punteggio. Per quanto riguarda il motivo, il ragionamento ovvio sarebbe un tentativo di danneggiare la reputazione del film. Alla fine del 2010, The Phantom Menace e Attack of the Clones erano rispettivamente sui punteggi del pubblico 65% e 69%; questo massiccio calo per Revenge of the Sith ha visto guadagnare un punteggio peggiore rispetto ai suoi predecessori (2010 è stato anche quando Red Letter Media Mr. Plinkett recensioni rilasciato e guadagnato trazione, trasformando il discorso intorno alla trilogia prequel di Star Wars). Dato quanto sia sempre stato intenso il fandom di Star Wars, è ben all’interno del regno delle possibilità. Naturalmente, potrebbe essere solo un film casuale che è stato colpito, con qualsiasi controversia associata un incidente.

UPDATE: Il popolare documentario The People vs. George Lucas è stato pubblicato nell’ottobre 2010, lo stesso mese in cui è stato registrato il drop in Revenge of the Sith’s Rotten Tomatoes score. La caduta di questo documentario anti-prequel avrebbe potuto avere una certa influenza in qualsiasi gioco scorretto.

Tuttavia, questa non è la prima volta che Rotten Tomatoes è finito sotto il fuoco per punteggi imprecisi riguardanti i film di Star Wars; quando il punteggio del pubblico di Star Wars: The Last Jedi è crollato immediatamente dopo il rilascio, è stato incolpato dei bot. Rotten Tomatoes ha contestato questo e, se confrontato con la vendetta della situazione Sith, sembra che possano essere corretti: che i numeri di voto dei film corrispondano a blockbuster recenti simili.

Related: Il fandom di Star Wars ha finalmente superato i prequel-Grazie a Disney

In ogni caso, è chiaro che l’episodio di Star Wars III: Revenge of the Sith Rotten Tomatoes punteggio del pubblico è incredibilmente sospetto, con qualsiasi vero aggiustamento dal 2010 impossibile da misurare. Speriamo che questo sia solo un problema tecnico, o almeno qualche intromissione esterna non ha fatto molto per influenzare le persone dal controllare questo film (o altri interessati). Ma ora è chiaro che c’è qualcosa, sarebbe giusto che il sito provasse a risolverlo.

Avanti: Star Wars ha appena realizzato il poster del film di Episode One CANON

Date di rilascio chiave
  • Star Wars 9 / Star Wars: L’ascesa di Skywalker (2019)Data di uscita: Dec 20, 2019
Alex Leadbeater (1101 articoli pubblicati)

Il caporedattore di Screen Rant, Alex Leadbeater, copre film online dal 2012 ed è un appuntamento fisso di SR dal 2016. Con sede a Londra, supervisiona un team di notizie globali & con sede a NY, Los Angeles e oltre. Potresti anche averlo visto / sentito sul podcast Total Geekall, sui canali YouTube non affiliati, su BBC Radio e CBC News.Cresciuto nella campagna inglese su una miscela di Star Wars, I Simpson e Aardman, Alex è un film ossessivo per tutta la vita. Nonostante una breve gita in Matematica all’Università di Durham, la scrittura cinematografica è sempre stata la sua vocazione. Ha coperto una vasta gamma di film e spettacoli televisivi – da scavare oscure uova di Pasqua MCU per immergersi in profondità nei significati più profondi della tariffa d’autore – e ha coperto una litania di visite sul set, junkets e festival cinematografici. Una volta ha chiesto a Tom Cruise del suo presunto finto culo in Valkyrie (ha giurato che era tutto reale).

Altro da Alex Leadbeater

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.