Pubblicato il Lascia un commento

Tendinite del bicipite: Prevenzione e trattamento

tendinite del bicipito3.jpg

Con l’avanzare dell’età, i tendini che attaccano i bicipiti al braccio alla spalla e al gomito possono diventare infiammati, doloranti e persino sfilacciati a causa di un uso eccessivo. Questa condizione, tendinite bicipite, può portare a dolori e dolori che si irradiano su e giù per la lunghezza del braccio anteriore.

<

Se hai una tendinite bicipite della spalla, potresti notare dolore con azioni a mano, come dipingere la casa, sollevare un oggetto pesante sopra la testa, nuotare la scansione, consegnare un servizio di tennis o pallavolo, o lanciare o lanciare una palla da baseball.

Se hai una tendinite bicipite vicino al gomito, il dolore sarà più basso sul braccio. Si può notare debolezza e dolore quando si piega il braccio al gomito. Flettere il muscolo bicipite o arricciare quando si sollevano pesi può diventare difficile.

In entrambi i tipi di tendinite del bicipite, è possibile notare dolore o difficoltà a ruotare l’avambraccio (palmo verso l’alto, palmo verso il basso). Entrambi i tipi di tendinite bicipite possono comportare la perdita di forza del braccio, anche, insieme con la tenerezza al sito di lesione.

Perché la tendinite del bicipite è un problema

Nel peggiore dei casi, un tendine del bicipite infiammato può lacerarsi o rompersi, causando il distacco del muscolo bicipite ad un’estremità dall’osso a cui è ancorato. Questa lesione del tendine non può ripararsi; rotture totali richiedono un intervento chirurgico.

Se sei un adulto più anziano che non è molto attivo, potresti non essere disturbato molto da una parziale perdita di forza e mobilità del braccio.

Tuttavia, gli adulti relativamente giovani e attivi troveranno probabilmente inaccettabile questa diminuzione della forza, in particolare se accompagnata dalla deturpazione fisica di un muscolo bicipite raggruppato che ha perso la sua tensione. (Immagina un prominente rigonfiamento muscolare “Braccio di ferro” che si presenta al gomito o alla spalla, invece di dove normalmente lo trovi.)

Gli atleti troveranno questo infortunio come un ender di stagione (e possibilmente un ender di carriera) a meno che non ottengano un intervento chirurgico per riparare il tendine strappato e riattaccare il muscolo. Anche con una procedura artroscopica minimamente invasiva, tuttavia, un atleta richiederà tempo di riabilitazione e terapia fisica.

Il modo migliore per mantenere attivo e sano, e per evitare un intervento chirurgico, è quello di evitare che la tendinite del bicipite accada in primo luogo—o almeno ridurre il rischio di danni al tendine avanzando al punto in cui è probabile che si verifichino lacrime.

Tendinite del bicipite Prevenzione

Tutte le forme di tendinite sono più probabili man mano che le persone invecchiano, a causa della normale usura legata all’età. La degenerazione del tendine è una funzione dell’invecchiamento biologico e non è qualcosa che puoi evitare, anche se puoi cambiare il tuo comportamento per mitigare il danno.

Se hai più di 30 anni, la cosa migliore che puoi fare è essere realistici su quanto duramente puoi spingere il tuo corpo. Non essere distratto. Correttamente condizione te stesso e si può essere in grado di ridurre il rischio di farsi male. Alcuni consigli:

  • Evitare sollevamenti morti (e altri movimenti che causano dolore). Ricorda la battuta del vecchio medico, ” Dottore, fa male quando lo faccio”? La battuta finale è: “Quindi smettila di farlo!”Se un particolare movimento aggrava la tendinite, considera di astenersene.

  • Usa la forma corretta. Se non è possibile astenersi dal movimento del braccio incriminato, consultare un ortopedico o un fisioterapista per discutere di modi più sicuri per utilizzare la spalla, il gomito o i bicipiti. Potresti essere in grado di rafforzare il tuo corpo in altre aree, come la schiena, l’addome o le gambe, al fine di togliere un po ‘ di sforzo dalle braccia.

  • Costruire la forza gradualmente. Non è necessario interrompere il sollevamento pesi, fare flessioni, praticare sport, ecc., ma aiuta ad essere più cauti quando si sollevano oggetti pesanti o si aumentano ripetizioni, peso o resistenza. Non fare improvvisi, grandi aumenti di quanto si solleva o trasportare; fare attenzione a costruire la vostra forza lentamente.

  • Riscaldare e allungare. Prima di utilizzare il braccio interessato, riscaldare sempre i muscoli e i tessuti. Raffreddare e allungare in seguito per rimanere flessibili.
  • Fare pause di riposo. Allenamenti intensi richiedono riposo e recupero così muscoli e tessuti hanno la possibilità di riparare se stessi. Se lavori la parte superiore del corpo e le spalle il lunedì, fai martedì un giorno di riposo per quei muscoli. Riposo anche all’interno di una sessione di allenamento, tra periodi di sollevamento o movimento.
  • Smettere di fumare. I ricercatori hanno trovato un’associazione tra l’uso di nicotina e l’aumento del rischio di danni e rottura del tendine. Il fumo danneggia la circolazione, portando a una guarigione più lenta.
  • Mantenere un peso sano/BMI. Gli scienziati hanno trovato un legame tra danni ai tendini ed essere obesi. Alcuni di questi sono meccanici (il sovrappeso affatica i tessuti e le ossa). Tuttavia, gli scienziati hanno trovato alcune prove che indicano che il sovrappeso può promuovere l’infiammazione, che può creare problemi tendinei cronici.

  • Non abusare di corticosteroidi. Le iniezioni di steroidi possono aiutare a ridurre l’infiammazione nei tendini, ma l’uso eccessivo di questa terapia può effettivamente danneggiare il tessuto e promuovere la rottura del tendine.

  • Pratica una buona cura della spalla. La tendinite del bicipite della spalla è spesso associata ad altre lesioni e danni alla spalla, tra cui l’osteoartrite, le lacrime delle lesioni da schiaffo, l’impingement della spalla e le lussazioni. Se hai precedenti lesioni alla spalla come queste, sii consapevole di qualsiasi dolore o tenerezza che senti e consulta un medico non appena noti alcun cambiamento. Parlate con il vostro medico ortopedico sui modi per mantenere la spalla sana. (Lo stesso vale per la tendinite del gomito: se hai avuto il gomito del tennista prima, potresti essere a maggior rischio di una rottura del tendine del bicipite ora.)

Trattamento tendinite bicipite

Tendinite bicipite può essere diagnosticata da un medico ortopedico, attraverso una combinazione di esame fisico e di imaging (MRI e raggi X per escludere deformità ossee o fratture).

A seconda di quanto è lunga la tendinite, uno specialista può consigliare un trattamento conservativo, non chirurgico o un intervento chirurgico (in caso di danni significativi, lacrime o rottura).

Le opzioni per il trattamento includono:

  • Astenersi da attività dolorose e fare pause frequenti quando si lavora o si utilizza altrimenti il braccio interessato.

  • I farmaci antinfiammatori non steroidei come l’napprofene e il naprossene possono aiutare a controllare l’infiammazione e ridurre il dolore. Parlare con un medico prima di prendere questi regolarmente, come l’ingestione a lungo termine, o l’assunzione di dosi elevate, può portare a problemi gastrointestinali e sanguinamento.

  • Glassa la zona del tendine interessato in modo intermittente può aiutare a ridurre l’infiammazione, il dolore e la rigidità. Altre forme di terapia del freddo possono anche essere utili.

  • Terapia fisica. PT può aiutare a ridurre il dolore, aumentare la flessibilità, e preservare o migliorare la gamma di movimento. Un terapeuta può anche parlare con te di rafforzare altre parti del corpo per aiutare a togliere lo sforzo dal tendine interessato.

  • Iniezioni di corticosteroidi. Se il dolore è grave, si può beneficiare delle proprietà anti-infiammatorie degli steroidi. Tuttavia, l’uso eccessivo di questa terapia può effettivamente indebolire i tendini, portando alla rottura.

  • Chirurgia artroscopica. La riparazione del tendine minimamente invasiva comporta il riattacco di un tendine rotto all’osso. La tenodesi comporta il taglio o il taglio di tessuti malsani o danneggiati, quindi il riattacco del tendine all’osso. La maggior parte degli interventi chirurgici minimamente invasivi di questa natura hanno buoni risultati, a patto che si seguono le istruzioni del medico per il riposo e la riabilitazione del braccio in seguito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.