Pubblicato il Lascia un commento

Virale la Foto Mostra Scioccante Segna da una Popolare Alternativa alla Coppettazione

Più di un anno dopo Michael Phelps contusione punteggiato indietro spinta coppettazione, un alternativo metodo di massaggio, nell’occhio del pubblico, le foto dei segni lasciati da un’altra antica terapia che di recente è andato virale su Facebook, con più di 11.000 reazioni e più di 24.000 azioni, in una questione di giorni:

Pubblicità – Continua a Leggere qui Sotto

La foto di includere una femmina parrucchiere che è stato trattato per il mal di schiena relative a passare ore in piedi. Le immagini sono state pubblicate da Hitesh Patel, un massaggiatore certificato con sede a Leicester, nel Regno Unito, per avvertire le persone di evitare comportamenti sedentari che causano dolore in primo luogo.

Prima che le foto virali fossero scattate, Patel usava un’antica tecnica cinese chiamata gua sha (o “raschiamento”), che incontrò per la prima volta circa 15 anni fa quando la terapia fisica tradizionale non riuscì a curare il gomito del tennista che aveva sviluppato come risultato del suo lavoro di massaggio. Dopo che un amico ha eseguito gua sha, il rapido recupero di Patel lo ha ispirato a ricercare la tecnica. (Perché gua sha è un’abilità che è passata di generazione in generazione, Patel dice, non ha ricevuto alcuna certificazione speciale per eseguirlo. Ora 43, Patel passa la maggior parte delle sue ore di lavoro a praticare gua sha sui clienti.

WTF è Gua Sha?

La tecnica prevede di raschiare la pelle lubrificata a olio premendo uno strumento smussato, che viene fornito in diverse forme, dimensioni e materiali, lungo i muscoli. Il processo ha lo scopo di allentare i muscoli nelle aree in cui si sta vivendo il dolore, come la schiena e le spalle, anche se tecnicamente può essere eseguita in qualsiasi punto del corpo — anche sul viso, secondo Patel.

I segni rossi che derivano dal trattamento mostrano dove il flusso sanguigno precedentemente ristagnato e raggruppato, Patel dice.

Aggiunge che nella sua esperienza, le persone con cattiva circolazione in genere sperimentano il maggior rossore, che tende a scomparire in tre o sette giorni — ma che la pratica non sempre lascia un segno.

Quanto fa male?

Sebbene Patel consideri il gua sha più aggressivo della coppettazione e del massaggio, perché raggiunge tessuti ancora più profondi, insiste che il trattamento terapeutico non è (sempre) così doloroso come sembra. Patel manda i clienti a casa con ordini rigorosi per praticare tratti prescritti, bere molta acqua e fare un bagno per promuovere la guarigione.

Pubblicità-Continua a leggere qui sotto

Gua Sha funziona davvero?

Sebbene la ricerca di qualità su gua sha sia scarsa, i fornitori ritengono che potrebbe funzionare creando traumi artificiali che innescano una risposta del sistema immunitario e aumentando il flusso sanguigno ai muscoli e ai tessuti per facilitare la guarigione, secondo Robert Glatter, MD, medico e assistente professore di medicina d’urgenza presso l’ospedale Lenox Hill di Northwell Health a New York.

Alcuni studi su gua sha sembrano supportare la capacità della terapia di ridurre il dolore delle persone, ma i loro risultati potrebbero essere distorti dall’effetto placebo, secondo il Dr. Glatter. “Non ci sono dati che dimostrino che è veramente più utile della semplice applicazione di calore o ghiaccio o dell’assunzione di farmaci come l’iprofene”, dice.

Gua Sha è pericoloso?

I trattamenti Gua sha possono causare vari effetti avversi: se il tuo medico raschia la pelle con uno strumento antigienico, potrebbe prepararti per infezioni batteriche che richiedono antibiotici — qualcosa che il Dr. Glatter ha visto prima nella sua pratica.

Inoltre, una pressione eccessiva sui muscoli potrebbe strappare la membrana che li copre. Anche se non lo vede spesso nella sua pratica, il Dott. Glatter dice che questo tipo di trauma tissutale può potenzialmente portare a gonfiore muscolare e rabdomiolisi, alias “rhabdo”, una condizione rara ma pericolosa per la vita in cui i muscoli rilasciano una proteina che può sovraccaricare i reni, secondo i Centri statunitensi per il controllo delle malattie. (È la stessa cosa strana che può affliggere i neofiti che saltano a destra in rotazione.)

Se si verificano sintomi rhabdo dopo aver subito gua sha, come il dolore post-trattamento che peggiora, febbre, vertigini, o pressione, calore, o aumentando arrossamento nella zona trattata, Dr. Glatter dice di cercare un trattamento medico al più presto.

Linea di fondo: dovrei provarlo?

Gua sha è controindicato per le donne in gravidanza e le persone che assumono fluidificanti del sangue, sono inclini a diradamento della pelle o vene varicose,o hanno una storia di ictus o epilessia, Patel dice. Ma questo non vuol dire che sia una cattiva notizia per tutti.

Pubblicità – Continua a leggere qui sotto

“Per le persone che non vogliono prendere farmaci tradizionali e sono alla ricerca di metodi alternativi o gratuiti di sollievo dal dolore, è una cosa ragionevole da provare,” Dr. Glatter dice di gua sha che viene eseguito in condizioni sanitarie, idealmente con strumenti monouso. “Ma sono necessarie ulteriori ricerche per determinare se sarà davvero di aiuto a lungo termine.”

È per questo che preferisce che i pazienti provino prima soluzioni basate sulla scienza come stretching, esercizio fisico e / o terapia fisica, che possono richiedere più sforzi rispetto a un massaggio alternativo, ma hanno maggiori probabilità di fornire sollievo dal dolore a lungo termine.

Ottieni tutto il ~FiTsPiRaTiOn~ direttamente nel tuo feed. Segui Facebook.com/CosmoBod.

Segui Elizabeth su Instagram e Twitter.

Elizabeth NarinsSenior fitness and health editorElizabeth Narins è una scrittrice di Brooklyn, NY e ex senior editor di Cosmopolitan.com, dove ha scritto su idoneità, salute, e più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.